Il nuovo robot KR QUANTEC Foundry di KUKA

Per le fonderie, l’industria della forgiatura e della lavorazione, l'anno 2020 porta maggiore flessibilità e ancora più prestazioni: Infatti, grazie ai nuovi robot KUKA Foundry della serie KR QUANTEC i robot per fonderia raggiungono un nuovo stadio dell’evoluzione.

26 febbraio 2020

KUKA presenta la seconda generazione dei robot per fonderia KR QUANTEC

Flessibile, potente e parco nei consumi: con queste proprietà i nuovi Foundry Robot KUKA della serie KR QUANTEC convincono. L’anno scorso l’azienda specializzata in automazione ha rivisto completamente la versione standard del suo robot più venduto facendole fare un salto di qualità tecnico. Oggi KUKA presenta la seconda generazione della versione appositamente sviluppata per le fonderie, per l’industria della forgiatura e della lavorazione: digitalizzata e ulteriormente migliorata. 14 versioni diverse del robot sono appositamente pensate per questi ambienti estremi: nell’umidità, nello sporco e nella polvere, oppure ad alte temperature, i robot Foundry di KUKA della serie KR QUANTEC danno il meglio di sé in condizioni difficili.

Portafoglio ottimizzato per assicurare la massima flessibilità e brevi tempi di consegna dei robot per fonderia 

KUKA ha notevolmente ampliato lo spettro delle prestazioni dei robot per fonderia. Tutte le 14 versioni Foundry prevedono di serie il grado di protezione IP67, sull’intera macchina. Sono in grado di resistere senza problemi a temperature ambientali fino a 55° C. Il polso del robot è in grado di resistere fino a dieci secondi al minuto a una temperatura massima di 180°, che offre il grandissimo vantaggio di poter prelevare ad esempio degli oggetti da un forno. “In questo modo il nostro robot offre ai clienti delle fonderie e dell’industria della forgiatura e di lavorazione una maggiore flessibilità applicativa, anche con la possibilità di aumentare la portata sul campo. Inoltre, questa serie convince grazie anche all’eccellente valore di Total Cost of Ownership (TCO)”, dichiara Wolfgang Bildl, product manager responsabile per KUKA. 
Il polso del robot per fonderia sopporta per dieci secondi al minuto una temperatura massima di 180° C.

Le “Motion Mode” consentono al robot Foundry KUKA di raggiungere una qualità ideale del processo anche durante la colata

Le nuove modalità di movimento digitali, presenti dal 2019 come add-on software per la nuova generazione della serie KR QUANTEC, consentono ai robot Foundry KUKA di raggiungere una maggiore qualità di processo. Ad esempio, il “Path Mode” migliora la precisione percorrendo la traiettoria, mentre la “Dynamic Mode” riduce i tempi di ciclo grazie a una maggiore velocità. Maggiori prestazioni e una vita utile più lunga consentono di ridurre i costi di esercizio. A questo contribuiscono le migliorate guarnizioni del riduttore e la protezione dalla corrosione applicata alle piccole parti, mentre un nuovo olio riduttore riduce gli interventi di manutenzione e allunga la vita utile del nuovo robot per fonderia. 

KR QUANTEC Foundry è un investimento sostenibile nel futuro della produzione, in particolare per gli ambienti difficili come le fonderie, l’industria della forgiatura e della lavorazione

Wolfgang Bildl, product manager di KR QUANTEC
Impostazioni cookie OK e scopri KUKA

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK e scopri KUKA"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie