KUKA goes Hollywood: il robot di fresatura realizza le scenografie per i film

Nelle serie come "Stranger Things" o in successi cinematografici come "Men in Black: International" i produttori hanno continuamente bisogno di scenografie creative e di qualità. Per questo l'azienda inglese Robocarv ha automatizzato  i processi di fresatura per preparare il materiale di scena con un robot KUKA.

3 aprile 2020

Il robot KUKA fresa gli elementi di scena da blocchi di plastica

Grazie ai libri, i lettori possono usare la loro immaginazione per vedere gli avvenimenti nella loro mente. Al cinema funziona diversamente: tutto deve sembrare autentico dai sandali romani dei film storici alle rivoltelle dei film western e persino ai mobili fantastici dei film di fantascienza. Creare gli oggetti e le scenografie dei film può essere piuttosto costoso e richiedere molto tempo. L'azienda inglese Robocarv offre una soluzione: utilizza un robot di fresatura KUKA per realizzare da blocchi di plastica, oggetti di uso quotidiano del passato o del futuro dall'aspetto ingannevolmente realistico.
Rapidità e precisione: dal polistirolo il robot KUKA fresa un busto per Hollywood. Figura: Robocarv
Attraverso uno scanner vengono rilevati modelli che vengono caricati nel robot, con i quali, alla pressione di un pulsante, il quale produce tutto ciò di cui necessitano i produttori. Una copia del busto della regina egiziana Nefertiti? Nessun problema. Liam Carr di Robocarv dice: "Questo è il futuro dell'arte cinematografica e lo stiamo già sperimentando."

Fresatura degli oggetti di scena con la massima precisione

In poche ore il KR QUANTEC modello KR 210 L180 fresa sculture ed altri oggetti da blocchi di polistirolo. Normalmente la plastica è leggera e facilmente lavorabili. Quando la forma è pronta, essa viene ricoperta da uno speciale strato di resina. Il materiale si indurisce e diventa abbastanza resistente per resistere a tutti i tormenti delle riprese hollywoodiane. La particolarità delle scenografie realizzati con il robot: Robocarv ricicla il materiale dopo le riprese, rimuovendo lo strato protettivo e pressando il materiale espanso in nuovi blocchi. Ciò rende la produzione interessante anche in termini di prezzo.
Questo leone alto 15 metri è stato realizzato grazie a un robot. Figura: Robocarv
La scultura più grande che Robocarv  ha realizzato finora è un leone alto 15 metri per la versione cinematografica del musical Cats, recentemente apparso nei cinema. Liam Carr afferma: "Ci saranno sempre degli oggetti di scena che dovranno essere realizzati a mano. Tuttavia per prodotti quasi perfetti, esatti dal punto di vista geometrico, utsiamo la precisione dei robot."

Il tempo è un bene che scarseggia nelle produzioni cinematografiche. Il nostro robot realizza in poche ore una copia quasi perfetta degli oggetti di scena.

Liam Carr, Robocarv
Impostazioni cookie OK e scopri KUKA

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK e scopri KUKA"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie