Industria 4.0 presso KUKA

L'Industria 4.0 avrà conseguenze dirompenti per la produzione industriale analoghe a quelle che Internet ha avuto per la comunicazione. Per questo motivo, da anni KUKA imprime impulso ai campi orientati al futuro della collaborazione tra uomo e robot (cobotics, ossia robotica collaborativa) e alla mobilità. I cobot mobili reagiscono già oggi al loro ambiente e sono di uso universale. Il “collega robot” diventa realtà da KUKA.

I robot KUKA: "Industria-4.0-ready"

Oltre alle funzione di normali robot industriali, la prossima generazione di macchine intelligenti è dotata di tutte le capacità che caratterizzano i sistemi ciberfisici dell’Internet delle cose. Incorporano inoltre un’intelligenza supplementare che consente loro di controllare i movimenti con maggiore precisione, per esempio. KUKA chiama i robot con queste capacità “Industria-4.0-ready”.

La visione sottesa alla prossima rivoluzione industriale collega in rete uomo e macchina nella produzione e richiede la massima flessibilità dei sistemi. Da anni KUKA è impegnata nel trasformare in realtà questa visione, ed è arrivata al cuore del progetto: macchine intelligenti, come cobot e piattaforme che sembrano così distanti dalla nostra idea di robot industriali, esistono già. Collaborano direttamente con l’uomo, sono mobili o combinano entrambe queste capacità, e usano le informazioni dal cloud.


KMR iiwa operativo negli stabilimenti di produzione di KUKA.

La piattaforma mobile KMR iiwa dimostra Industrie 4.0 negli stabilimenti di produzione di KUKA.

Robotica mobile presso KUKA

In Industria 4.0 unità mobili e intelligenti agiscono in modo indipendente. I robot su piattaforme mobili si muovono autonomamente e trovano da soli la destinazione. Si allineano al pezzo da lavorare con precisione millimetrica o invertono semplicemente le consuete sequenze: per esempio, il robot va dal pezzo e non viceversa.

Le soluzioni mobili di automazione come la KMP omniMove di KUKA consentono una manovrabilità illimitata in ogni direzione permettendo al robot di ruotare sui propri assi. Grazie alle sue ruote onnidirezionali il veicolo è in grado di spostarsi liberamente senza riorientamento e può essere controllato con un comando a distanza in tutte le direzioni, anche negli spazi più ristretti. Rispetto alle ruote sterzanti convenzionali la superficie richiesta per lo spostamento può essere ridotta fino al 50%.

I veicoli KMP omniMove per la logistica interna sollevano facilmente anche carichi da 100 chilogrammi fino a 100 tonnellate. Con dieci diverse varianti di veicoli, offrono numerosi pacchetti di opzioni per rispondere a requisiti diversi specifici per il cliente, tra cui navigazione autonoma e gestione della flotta.

I KUKA cobots: collaborazione tra uomo e robot con l’LBR iiwa

Nel 2014 con l’LBR iiwa KUKA ha posto una pietra miliare per una nuova relazione tra uomo e robot in Industria 4.0: la collaborazione diretta e sicura senza protezione acustica. Componente di una smart factory, l’LBR iiwa, grazie alla sua tecnica sensibile, è in grado di apprendere dai suoi colleghi umani. Collegato al cloud, controlla direttamente i risultati del suo lavoro, li ottimizza e li documenta.

I cobots intelligenti come LBR iiwa aprono all’automazione le porte di nuovi settori: caricano macchine o sistemi logistici, montano trasmissioni e molto altro. Riconoscono, per esempio, le tolleranze nel posizionamento del pezzi o riconoscono il tipo di componente.

Nella fabbrica del futuro le possibilità di impiego sono praticamente illimitate. L’LBR iiwa dimostra che le visioni di Industria 4.0 si possono trasformare in realtà. Già oggi i robot lavorano a diretto contatto con l’uomo e ne ampliano le possibilità: affinché l’operatore possa svolgere il proprio lavoro con efficienza, ergonomia, precisione e concentrazione maggiori.

Industrie 4.0 presso KUKA: con l’LBR iiwa è possibile una collaborazione diretta tra robot e uomo.

La mobilità incontra la collaborazione tra uomo e robot

il prossimo passo nell’ambito di Industria 4.0 sono i cobots mobili: questi robot reagiscono in modo intelligente al loro ambiente e sono al tempo stesso in grado di muoversi autonomamente.

La gamma dei cobots mobili di KUKA spazia dai robot leggeri che si possono spostare manualmente fino a sistemi che agiscono in modo indipendente nello spazio, come il KMR iiwa. Questa nuova generazione di robotica mobile ha un ampio spettro di applicazioni: già oggi i robot mobili svolgono autonomamente compiti di logistica e collaborano direttamente con l’uomo. È inoltre possibile l’impiego negli uffici o in assistenza.

Con cobots mobili industriali come il KUKA KMR iiwa gli attuali limiti della robotica nell’ambiente della produzione si annullano. Dotato di navigazione SLAM, la segnaletica orizzontale fissa, i circuiti induttivi o i magneti per indicare il percorso diventano superflui. I robot creano da soli le mappe del loro ambiente e condividono queste informazioni con altre unità della flotta. In questo modo si genera un piano comune e in rete dei tracciati e degli spostamenti, tramite il quale tutti i movimenti dei robot vengono eseguiti in modo coordinato.

Utilizziamo i cookies per offrivi l’assistenza migliore anche online. Per saperne di più.

Ok