Scegli la tua località:

Paese

I robot assumono la produzione di guanti monouso

Automazione in un batter d'occhio

Lo sviluppo dei guanti monouso è un processo lungo. L'azienda malese Le Inoova ha automatizzato questo processo, con l'aiuto dell'integratore IDEA e di un robot KUKA. Ora assicura più precisione e meno sprechi durante la produzione.


Soluzioni efficienti nella produzione di guanti

Ogni anno, in tutto il mondo vengono utilizzati circa 300 miliardi di guanti medici usa e getta – e uno su due di essi proviene dalla Malesia. A causa della pandemia di coronavirus, la produzione è aumentata ulteriormente, in modo considerevole. Dal 2013, l'azienda malese Le Inoova supporta i produttori di guanti monouso di Selangor. "Offriamo consigli e soluzioni per l'industria dei guanti, e scopriamo che molti nel settore si trovano ad affrontare gli stessi problemi", afferma Khoo Siong Hui, amministratore delegato di Le Inoova. Con questa affermazione, si riferisce soprattutto al processo di sviluppo e alla fase di test prima della produzione effettiva del guanto. È proprio qui che entra in gioco Le Inoova, che ha sviluppato un nuovo metodo più conveniente, in grado, per esempio, di ridurre i rifiuti di materiale da circa 2.500 chilogrammi di lattice a 30 chilogrammi al giorno.
L'azienda malese Le Inoova offre soluzioni per l'industria dei guanti. Un KR IONTEC assicura una maggiore precisione nella produzione di guanti monouso, come quelli in lattice o nitrile

Mano nella mano con il system partner KUKA IDEA

L'obiettivo era rendere più flessibile la produzione di guanti monouso e offrire una soluzione robotica facilmente accessibile a un costo abbordabile. Insieme al system partner KUKA IDEA, anch'esso con sede in Malesia, l'azienda ha sviluppato una soluzione robotica per il processo di immersione dei guanti nella fase di sviluppo. La procedura è fondamentalmente questa: uno stampo di una mano in ceramica viene immerso manualmente da un chimico in un composto liquido di lattice, vinile o PVC. Il materiale aderisce uniformemente allo stampo per immersione in ceramica e viene cotto in un forno. "Normalmente, il processo di immersione manuale richiede molto tempo, perché non possiamo controllare con precisione il tempo di permanenza e la temperatura. Questo ritarda la creazione del prodotto finale, come i guanti di lattice", spiega Hui. 
In lattice o nitrile, senza polvere o con polvere, in bianco o in nero, normalmente lo sviluppo di guanti monouso richiede molto lavoro manuale.

Guanti in lattice di alta qualità grazie ai robot KUKA

È qui che entrano in gioco i robot di KUKA. L'obiettivo era quello di produrre guanti monouso di alta qualità riducendo il tempo di immersione, i potenziali difetti e la distribuzione non uniforme del lattice. "Crediamo che l'automazione sia fondamentale in qualsiasi settore", afferma CY Ching, amministratore delegato di IDEA. "E così anche per l'industria dei guanti". Di conseguenza, invece di immergere manualmente lo stampo in ceramica nei vari composti, il lavoro è affidato a un robot industriale KUKA.
Grazie all'utilizzo di robot, il lattice si distribuisce in modo particolarmente uniforme su ogni guanto monouso. I possibili errori sono eliminati prima della produzione
Il materiale è disposto a semicerchio davanti al robot, in diversi contenitori di miscelazione. Qui nasce un guanto di lattice usa e getta

Un compito impegnativo: il collega Robot ha il tocco giusto

A semicerchio, davanti al KR IONTEC, sono situati i contenitori con i liquidi. Sul robot stesso, un collaboratore o un chimico può applicare lo stampo in ceramica in maniera rapida e semplice. Il robot immerge lo stampo nei singoli contenitori in modo completamente automatico. Dopo la cottura in forno, i chimici possono eseguire un controllo qualità sul guanto di lattice e quindi modificare immediatamente vari parametri come il tempo di immersione o l'angolo di immersione per la prossima prova. Questo riduce gli errori e dà risultati più accurati in termini di spessore degli strati di lattice. Se tutto combacia, nello sviluppo del prodotto, pollici in su per la produzione in serie dei guanti in lattice!

In immersione con il KR IONTEC

Ma qual è il robot più adatto al lavoro? "Abbiamo optato per un KR IONTEC. Non è troppo grande ed è ottimale per l’utilizzo in spazi stretti e limitati, come un laboratorio con prodotti chimici", dichiara Vincent Chia Wei Siang, Country Sales Manager di KUKA in Malesia. Sul pavimento, sulla parete o in posizione inclinata, il KR IONTEC combina un design compatto con il più grande spazio di lavoro della sua classe. Dotato di una mano centrale impermeabile e antipolvere e di motori protetti, il robot industriale è adatto a quasi tutte le aree di applicazione. Le Inoova ha programmato l'intero sistema di immersione per guanti monouso in modo rapido e semplice tramite KUKA.Sim.  "Il software di simulazione è progettato per essere facile da usare", secondo CY Ching.
La macchina al posto dell'uomo: in stretta collaborazione con KUKA e IDEA, Inoova ha sviluppato una soluzione robotica per la produzione di guanti in lattice, tra le altre cose

Qualità costante dei guanti grazie al robot

L'amministratore delegato Hui è molto soddisfatto della collaborazione con KUKA e ha già ottenuto un grande successo dopo poco tempo: "L'applicazione del robot ci permette di ridurre al minimo gli errori, che sono umani e si verificano sempre, e di avanzare più rapidamente nello sviluppo del prodotto". Lo spreco di materiale, per esempio nei guanti di lattice, si riduce drasticamente – da circa 2.500 chilogrammi a 30 chilogrammi al giorno. "I nostri clienti possono risparmiare risorse, denaro e tempo con l'automazione", spiega Hui. Anche l'amministratore delegato di IDEA Ching apprezza la collaborazione con KUKA: "Il supporto tecnico di KUKA, dai pezzi di ricambio all'assistenza e alla formazione, è uno dei migliori che abbia mai sperimentato". 
Resistenti agli strappi? Lavorati in modo uniforme? I dipendenti di Inoova controllano i guanti di lattice pezzo per pezzo

Crediamo nella collaborazione con KUKA e IDEA perché ci hanno aiutato molto. Hanno una grande esperienza e soluzioni su misura per molti settori, anche per l'industria dei guanti.

Khoo Siong Hui, amministratore delegato di Le Inoova

Guanti usa e getta: una soluzione globale per la ricerca e lo sviluppo

Hui spera di proseguire uno stretto scambio di informazioni ed esperienze con KUKA, per creare soluzioni a prova di futuro per il processo di immersione dei guanti. Le Inoova è certa che i requisiti di produzione desiderati dai suoi clienti possano essere pienamente soddisfatti. Allo stesso tempo, era importante non accettare compromessi in fatto di qualità e affidabilità. "Il sistema serve come soluzione globale per il lavoro di ricerca e sviluppo e rende tracciabile e agevole l'ottimizzazione del processo di immersione", afferma l'amministratore delegato Hui. "Il nostro obiettivo è integrare il braccio robotico industriale nella nostra vita quotidiana e fargli eseguire lavori delicati con elevata precisione". Grazie a KUKA e al partner di sistema IDEA, l'automazione è arrivata nell'industria dei guanti, e con essa la domanda mondiale di guanti monouso è assicurata a lungo termine.

Trova i KUKA System Partner vicini a te

Qui trovi il partner giusto per il tuo settore o il tuo problema.

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK e scopri KUKA"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie