Con un robot mobile KMR iiwa, KUKA realizza una soluzione di trasporto autonoma tramite navigazione

Campione sensibile delle consegne su corsa autonoma nel proprio centro di produzione.

Per una flessibilità duratura della produzione la sola collaborazione uomo-robot non è sufficiente. I robot mobili devono poter essere impiegati in applicazioni mobili. Anche KUKA Roboter GmbH ne trae tuttora vantaggio nella sede centrale ad Augusta. Con lo sviluppo e la produzione, oltre che la vendita di robot industriali, sistemi di controllo e software figura tra i leader di mercato a livello mondiale.

La propria produzione di robot ha subìto una trasformazione passando a metodi modernissimi di produzione lean. Il robot mobile KMR iiwa (KMR sta per “KUKA Mobile Robotik”, iiwa per “intelligent industrial work assistant”), una piattaforma movimentata autonomamente insieme al KUKA LBR iiwa , rifornisce automaticamente di materiali di produzione la postazione di lavoro del montaggio dei robot nel montaggio del polso centrale KR QUANTEC. 

Gettare nella produzione le basi per domani 

Noi vogliamo impostare la nostra produzione per il futuro e incrementarne l'efficienza in modo evidente. Il nostro obiettivo è una capacità di oltre 20.000 robot all'anno, da noi ad Augusta. Possiamo riuscirsi solo se trasformiamo i processi nel montaggio di robot in metodi lean modernissimi", chiarisce Andreas Ostermann von Roth, Executive Vice President Operations di KUKA Robotics, spiegando il perché della costruzione della linea di produzione lunga circa 140 metri, dunque rafforzata e puntata sull'automazione. La fornitura “just in sequence” (JIS) di materiale di montaggio era quindi un fattore importante. A tal fine, KUKA ha sviluppato una gamma completa di soluzioni: dai robot mobili dalla struttura leggera ai sistemi che operano in assoluta autonomia. 

Con il suo scanner a codice QR, l’LBR iiwa è in grado di individuare le scatole da prelevare e trasportare.

Il KMR iiwa fornisce automaticamente viti, dadi ecc.

KUKA inserisce il KMR iiwa nella propria produzione. Nel montaggio del KUKA KR QUANTEC è attuata una soluzione KANBAN. Qui, il KMR iiwa si fa carico della distribuzione di viti, anelli di tenuta, dadi e altri piccoli pezzi. WÜRTH consegna le scatole KANBAN ordinate allo scaffale centrale del magazzino. A intervalli regolari, il KMR iiwa usa le sue capacità sensibili per controllare i singoli scaffali e prelevare le scatole consegnate, piene di piccoli pezzi. Il robot leggero tiene la scatola in corrispondenza di uno scanner a codice QR montato sulla piattaforma, consentendogli di identificare la singola posizione di destinazione di ogni scatola.


La fornitura “just in sequence” fa parte del nostro nuovo concetto di logistica nella produzione dei nostri robot

Sebastian Bodenmüller, responsabile del montaggio robot presso KUKA Roboter GmbH

Robot mobile subito accettato come collega

Con l’integrazione di KUKA.NavigationSolution combinata con scanner laser di sicurezza, il KMR iiwa è in grado di individuare tempestivamente gli ostacoli che si frappongono sul suo percorso. “KUKA è sinonimo di innovazione. Questo è evidente oggi anche nella nostra produzione interna. I nostri colleghi umani hanno accettato subito il KMR iiwa come un collaboratore a pieno titolo.

Apprezzano i vantaggi di questo intelligente assistente mobile”, conclude Bodenmüller. I compiti legati alla logistica non sono le uniche possibilità di impiego del KMR iiwa. È ipotizzabile il rifornimento di diverse macchine industriali o la collaborazione diretta con uno o più operatori in uno spazio di lavoro condiviso.

Il KMR iiwa si muove con naturalezza tra i suoi colleghi umani.

Reagire con flessibilità alle richieste dei clienti e ai requisiti del mercato

Con la crescente automazione nella produzione interna, KUKA getta le basi per il futuro. “Mentre Industrie 4.0 è ancora oggetto di discussione da parte di molti, noi abbiamo già iniziato ad applicarla nella nostra produzione. Investimenti nell’automazione come con il KMR iiwa nella logistica delle viti ci garantiscono il successo a lungo termine”, spiega Andreas Ostermann di Roth, descrivendo il motivo che induce a usare il robot mobile. “In futuro, saremo in grado di rispondere più prontamente alle richieste dei clienti e ai requisiti del mercato”, ipotizza.

Utilizziamo i cookies per offrivi l’assistenza migliore anche online. Per saperne di più.

Ok