Cobot KUKA LBR iiwa applica i sigillanti nella costruzione di carrozzerie

Flessibile, sensorizzato e capace di apprendere: i lavoratori dello stabilimento Ford di Colonia stanno apprezzando sempre di più il robot leggero KUKA LBR iiwa. I nuovi assistenti robot si occupano della sigillatura nell'ambito della costruzione di carrozzerie, operando fianco a fianco con i lavoratori, senza alcuna recinzione protettiva, e facilitando così il processo di produzione.

“Il feedback verso i nuovi colleghi è estremamente positivo", secondo Michael Koch, ingegnere di produzione di Ford-Werke GmbH. Dove prima gli operai applicavano il filo sigillante, dal novembre 2017 lavorano quattro robot leggeri di KUKA, azienda specializzata in automazione, che si occupano dei passaggi lavorativi più monotoni e sporchi. L’integrazione dei cobot all’interno della linea di produzione esistente è avvenuta in modo perfetto. Non sono state necessarie recinzioni di protezione né altri componenti per la sicurezza.

Persone e Cobot: lo spazio di lavoro si condivide

L’uomo e il Cobot lavorano fianco a fianco. Uno scenario che alcuni anni fa sarebbe stato assolutamente impensabile, oggi è realizzabile. In questo modo molti compiti monotoni, gravosi per il lavoratore, possono essere automatizzati con l’aiuto di un robot. La cosiddetta collaborazione uomo-robot (HRC) si fa sempre più strada negli stabilimenti produttivi. Gli assistenti robot non rappresentano ancora lo standard nella costruzione di carrozzerie. Questo settore si trova oggi in una fase di profondo cambiamento. Per rimanere competitivi, occorre non sono portare avanti la digitalizzazione, ma anche automatizzare e migliorare i processi di produzione.

Le soluzioni HRC diventeranno un elemento standard delle fabbriche “smart”.

Tuncay Maris, KUKA Key Account Manager

Cobot flessibili danno una mano ai lavoratori Ford

Applicare materiale sigillante è un processo lavorativo monotono, altamente ripetitivo, insalubre e gravoso la persona. Nello stabilimento Ford di Colonia quattro robot leggeri LBR iiwa marchiati KUKA alleggeriscono oggi il lavoro degli operai. Essi applicano il sigillante sempre precisamente nella stessa posizione e nella quantità definita. Così si ottiene un’elevata impermeabilità della carrozzeria evitando la correzione in sede di verniciatura. "Il robot lavora con precisione. Dal primo filo di sigillante all’ultimo", conferma Michael Koch, ingegnere di produzione di Ford-Werke GmbH. 

 
Il Cobot KUKA LBR iiwa applica sigillanti sulla carrozzeria

L’impiego dei Cobot apporta dei benefici nella costruzione di carrozzerie

Il problema dell’eccesso di collante è stato risolto. Un altro vantaggio dei nuovi assistenti robot è la facilità di programmazione tramite comandi manuali. L'operatore deve accompagnare il robot a seguire la traiettoria solo una volta per insegnare al LBR iiwa il movimento che dovrà eseguire. Il Cobot smart apprende l'esatto ciclo ed è in grado di eseguirlo autonomamente in operazioni successive, rendendolo così flessibile e velocemente impiegabile sul campo. Inoltre fa risparmiare spazio, fattore fondamentale quando c'è carenza di spazio come nello stabilimento di Ford. Non servono altri ingombranti sistemi di sicurezza, in quando il cobot riconosce gli ostacoli grazie ai sensori di cui è dotato. In caso di un contatto brusco o di una possibile collisione con la mano del lavoratore, il robot interrompe immediatamente l'operazione e si ferma. “I nostri lavoratori possono ora concentrarsi esclusivamente sulla fluidità del processo di lavoro”, afferma l’ingegnere di produzione Ford Michael Koch.


Uomo e Cobot lavorano insieme sui diversi passaggi di produzione in un ambiente di lavoro caratterizzato da un ritmo serrato, sgravando così il personale.

Michael Koch, ingegnere di produzione presso Ford

Aiutare i lavoratori e rendere più efficiente la produzione

La collaborazione uomo-robot è possibile anche in altri processi, ad esempio nel controllo di qualità. “Cerchiamo sempre nuove soluzioni per rendere la produzione più efficiente e facilitare il lavoro delle persone", sottolinea Otmar Honsberg, direttore del KUKA Application Engineering Team. Ad esempio nello stabilimento Ford di Saarlouis e in particolare nella linea di assemblaggio abbiamo cominciato le prime prove per la misurazione automatica dell’intercapedine e montaggio ad incasso di porte e parafanghi utilizzando un robot KUKA LBR iiwa in modalità di collaborazione uomo-robot.

Impostazioni cookie OK e scopri KUKA

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK e scopri KUKA"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie