Alla Borscheid + Wenig, due robot KUKA si completano perfettamente a vicenda sulla macchina di stampaggio a iniezione

Da più di 50 anni la Borscheid + Wenig GmbH di Diedorf si dedica alla produzione di componenti in plastica. Come realtà industriale che opera a livello internazionale in qualità di fornitore, l'azienda vanta un'offerta capillare che va dalla produzione di singoli componenti fino a gruppi completi.

Questa azienda, operante nel settore della lavorazione delle materie plastiche, serve soprattutto clienti dell'industria automobilistica. Due anni fa la Borscheid + Wenig, che oggi dà lavoro a 451 dipendenti, ha aperto un nuovo stabilimento a Gersthofen. In questo nuovo stabilimento l'azienda specializzata in materie plastiche, con l'aiuto di due robot KUKA montati su una macchina di stampaggio a iniezione DEMAG, ha contribuito alla realizzazione dei cofani del vano motore per una rinomata casa automobilistica tedesca.

Robot industriali per posizionamento e montaggio 

Si è cercata una soluzione che consentisse, nel modo più preciso e ripetibile possibile, sia il prelievo dalla macchina di stampaggio a iniezione che il trasferimento nella cavità e nel dispositivo di montaggio. Per automatizzare queste diverse fasi di lavoro in un unico impianto, l'unica soluzione possibile era ricorrere a un robot industriale. Inoltre, il successivo montaggio delle graffe sul pezzo doveva avvenire in modo completamente automatico all'interno della stessa cella.

The KR 60 L30-4 KS at taking out of plastic components
Il KR 60 L30-4 KS convince nel prelievo dei pezzi in plastica in virtù del suo raggio d'azione e della sua flessibilità.

Due robot KUKA formano squadra nel lavoro

Come prima cosa un robot KUKA KR 60 L30-4 KS preleva i semilavorati dalla macchina di stampaggio a iniezione. I pezzi duri vengono trasferiti in un'altra cavità e i semilavorati rivestiti a estrusione prelevati dalla forma. Successivamente le materozze vengono rimosse e il robot posiziona il pezzo in un dispositivo di montaggio. Qui entra in azione il secondo robot KUKA, un minirobot della serie KR AGILUS.

Il piccolo robot a sei assi modello KR 10 R900 sixx è posizionato in modo salvaspazio nella zona inferiore della cella estremamente compatta e, dal basso, accede al dispositivo di montaggio. Innanzitutto, attraverso una telecamera Cognex, controlla il punto di riempimento dei semilavorati. Con l'aiuto di una pinza, preleva successivamente le graffe da montare e le inserisce nel semilavorato.

Anche in questo caso il controllo della posizione delle graffe avviene tramite telecamera. A questo punto rientra in azione il KR 60, che preleva i pezzi finiti montati dal dispositivo di montaggio e li ripone su un nastro trasportatore che provvederà a trasportarli a destinazione.

Raggio d’azione e precisione ai massimi livelli

Il KUKA KR 60 e il KR AGILUS si completano a vicenda in modo ideale all'interno della cella compatta alla Borscheid + Wenig. Il KR 60, con la sua portata da 30 kg, convince nella versione di robot a mensola in virtù del suo raggio d'azione e della sua flessibilità ai massimi livelli. Rende accessibile in modo ottimale l'area di lavoro dall'alto verso il basso e, data la sua altezza costruttiva contenuta, richiede poco spazio verso l'alto. Con il suo peso proprio ridotto, il robot a mensola può vantare una dinamica elevata e tempi ciclo ottimali. Il KR AGILUS rappresenta un nuovo punto di riferimento per quanto riguarda precisione e velocità.
KR AGILUS and KR 60 in perfect collaboration at Borscheid + Wenig
Il KR AGILUS (sotto) e il KR 60 lavorano insieme all'interno della cella compatta.
Con una portata di 10 kg e un raggio d'azione di 900 mm consente al minirobot di ottenere i più alti livelli di qualità di produzione. E questo in brevissimo tempo. Veloce e precisissimo, il KR AGILUS è in grado di posizionare rapidamente e con precisione su un altro componente anche il pezzo più minuto. Inoltre il sistema compatto costituito da robot e controllo KR C4 trova spazio negli ambienti più ristretti.

La suddivisione del lavoro aumenta produttività e qualità

La soluzione assicura alla Borscheid + Wenig una produzione di serie stabile e costante e consente di garantire una sicurezza degli approvvigionamenti fino al cliente finale. L'impianto produce quotidianamente, con esercizio su tre turni, dai 2.000 ai 2.500 pezzi in tre varianti. Grazie alla suddivisione del lavoro tra i due robot impiegati, la Borscheid + Wenig registra pochi tempi morti, e gli ordini possono così susseguirsi più velocemente. Produttività e qualità hanno subito una crescita significativa.

Utilizziamo i cookies per offrivi l’assistenza migliore anche online. Per saperne di più.

Ok