KUKA.SafeOperation

Con il software KUKA.SafeOperation si riduce lo spazio necessario per l’impianto e si produce velocemente, con sicurezza e poco ingombro. Offre nuove opportunità di sfruttare le possibilità di configurazione delle celle e la collaborazione tra uomo e robot a costi ancora più convenienti.

Funzionamento di KUKA.SafeOperation

KUKA.SafeOperation combina i componenti software e hardware di ultima generazione e rilevanti sotto il profilo della sicurezza. Così potete definire le aree di lavoro e di protezione e controllarle contemporaneamente.

Questo vi consentirà di rinunciare a un monitoraggio meccanico delle aree di lavoro. Inoltre ridurrete i tempi ciclo.

KUKA.SafeOperation promuove una cooperazione sicura ed efficiente attraverso la collaborazione tra uomo e robot (HRC). Per esempio, con l’arresto sicuro del funzionamento nel caricamento manuale nelle stazioni a inserimento manuale, la distanza rispetto all’operatore viene ridotta.

Con il software KUKA.SafeOperation ridurrete i tempi ciclo.

KUKA.SafeOperation in uso presso Audi

Il software KUKA.SafeOperation presso Audi a Ingolstadt

Spazi di controllo con KUKA.SafeOperation

La sicurezza è al centro. Il software offre per la riduzione sicura dell’area di lavoro teorica fino a 16 zone di monitoraggio e un’area cella fissa: la definizione di questi spazi di controllo determina il comportamento del robot.

Ogni area può essere definita individualmente. Scegliete tra la definizione cartesiana e quella specifica per assi. Dovere inoltre distinguere tra questi tipi di spazi:

  • Spazio di lavoro
  • Zona protetta
  • Messaggio zona protetta (non di arresto)
  • Messaggio spazio di lavoro (non di arresto)
  • Area cella (non commutabile)

Sfruttate le funzioni software valutate ai della sicurezza:

  • Configurazione sicura tramite autorizzazione per password o chiavetta USB
  • Monitoraggio fino a 16 spazi configurabili e aree celle fisse
  • Monitoraggio di velocità e accelerazioni degli assi
  • Monitoraggio di velocità cartesiane
  • Attivazione dinamica di controlli tramite ingressi
  • Funzione sicura di notifica degli spazi tramite massimo 16 uscite
  • Considerazione di massimo 16 utensili robot
  • Arresto sicuro funzionamento di singoli assi e di gruppi di assi
  • Test automatizzato di regolazione e freni

 

Le funzioni sono supportate dall’interfaccia di sicurezza Ethernet (ProfiSafe, CIP-Safety, FSoE). KUKA offre inoltre l’interfaccia riservata di sicurezza X11/X13 SafeOperation per operazioni meno ampie.

Il software KUKA.SafeOperation viene utilizzato nell’ambito di diverse applicazioni, per esempio nel caso del getto di ghiaccio secco o dell’incollaggio.

monitoraggio software dell’area cella

L’area cella definisce la posizione delle recinzioni di sicurezza all’interno della cella:

  • l’area della cella viene configurata come un poligono convesso che presenta da tre a dieci angoli.
  • Una superficie di cella configurata viene monitorata in modo sicuro e costante.
  • L’utensile viene modellato sulla flangia di fissaggio del robot, con un massimo di sei sfere definite da utente. Se il robot si muove, le sfere si muovono con esso.
  • Queste sfere sono monitorate rispetto al campo cella e possono muoversi solo all'interno di esso.
  • Se una sfera tocca i limiti del campo cella, il robot si arresta.
Con il software KUKA.SafeOperation riducete gli spazi di lavoro e li monitorate.

Riducete con il software KUKA.SafeOperation l’area di lavoro teorico del robot tramite spazi di lavoro o zone protette configurate.

I vostri vantaggi: minore superficie necessaria per l’impianto. I dispositivi di protezione vengono limitati a questa area ridotta ed effettiva.

Requisiti di sistema per KUKA.SafeOperation

  • Controllo robot KR C4
  • KUKA System Software 8.1
  • KUKA.PROFINET IO

Utilizziamo i cookies per offrivi l’assistenza migliore anche online. Per saperne di più.

Ok