KUKA automatizza impianto laser del fornitore di componenti automobilistici Proseat

Nella produzione di elementi di seduta per BMW, Proseat punta sulla soluzione d'automazione di KUKA. L'impianto laser della società di Augusta permette tagli netti nonostante complesse geometrie in 3D. Esso offre dunque la soluzione di elevata qualità per le successive punzonature previste.

La situazione di partenza

Proseat è uno dei maggiori fabbricanti di prodotti di stampaggio di espansi per l’industria automobilistica. Per la preparazione delle fiancate laterali e posteriori di BMW la soluzione elaborata, ovvero la punzonatura della fodera, non ha dato il risultato sperato.  Era necessario trovare un'alternativa. In questo caso, si è puntato sul know-how di KUKA. 

Il compito

Finora Proseat si era concentrata sulla produzione di espansi e parti di stampaggio di espansi. Per la prima volta è stato necessario, ora, preparare elementi di seduta completi. Con il tradizionale processo di punzonatura, la materia si logora. KUKA offre sostegno all'azienda con la sua competenza e la sua esperienza. Attraverso le verifiche dei procedimenti è stato possibile trovare la soluzione ideale: i rivestimenti vengono ora tagliati con il laser e portati alla giusta dimensione.
Uno dei due impianti laser CO2 totali presso Proseat: grazie a loro, sono possibili tagli netti del sedile imbottito.

La soluzione

Nello stabilimento in Polonia vengono impiegati, da specialisti dell'automazione di KUKA, due impianti laser automatizzati. Il processo si contrappone al taglio meccanico: 

  • preciso, 

  • resistente all'usura e 

  • netto 

    Sulla base di questi vantaggi, il procedimento del taglio con il laser si è imposto nella lavorazione dei metalli. Nel caso di componenti non metallici, invece, la tecnologia non si è ancora stabilita. Non era motivo per KUKA di non utilizzare il laser. KUKA si è confrontata già in modo intenso con la tematica e ha sperimentato diversi materiali.

 

Presso la sede di Obernburg da quasi 20 anni si lavora meticolosamente alle soluzioni attraverso le quali poter lavorare, nel modo più efficiente possibile, diversi materiali. Già nel 1998, l'azienda ha realizzato la prima cella di automazione laser per VW. Oggi esistono più di 300 impianti presso diversi clienti. Proseat approfitta dell'esperienza e del know-how relativo al processo dell'azienda di Augusta: con il ciclo da 50 secondi vengono realizzati i rivestimenti per le fiancate laterali di destra e di sinistra, attraverso il taglio laser per sublimazione. Al centro dell’impianto campeggia il robot laser CO2. Attraverso l'orientamento del fascio integrato il robot è flessibile e dinamico e raggiunge persino i punti di incontro più difficili. Anche il dispositivo dell'impianto, dotato di una tavola rotante e una ventosa a vuoto, è stato adattato esattamente al processo. Il controllo robot KRC 4 ROBOTstar completa il pacchetto di automazione: in questo modo è possibile gestire e avere una visione d'insieme dell'impianto in modo semplice. Rispetto alla punzonatura prevista originariamente, il taglio con laser offre molti vantaggi:

  • minor lavoro di programmazione: Le modifiche alle carrozzeria possono essere effettuate fino alla fine.
  • nessun logoramento sullo strumento, che non esercita alcuna forza sul componente.
  • Risparmio di energia e costi: l’energia del robot laser CO2 di KUKA può essere applicata esattamente e adattata allo specifico processo di lavorazione.
 
Il robot laser CO2 di KUKA, della tipologia RV6/16L-CO2 con orientamento del fascio integrato, taglia in modo preciso e netto.

A tal proposito, è stato fatto ricorso a competenze particolari, poiché le caratteristiche dei materiali si differenziano molto.

Ralf Raimann, direttore vendite Laser CO2 di KUKA Industries.

Utilizziamo i cookies per offrivi l’assistenza migliore anche online. Per saperne di più.

OK