Scegli la tua località:

Paese

Una nuova cella per la saldatura a frizione per attrito espande la produzione su commessa presso KUKA

Una nuova cella per la saldatura a frizione per attrito di KUKA, la cell4_FSW, salda anche componenti di grandi dimensioni con un’elevata resistenza del cordone e una distorsione da saldatura minima. Allo stesso tempo, la cella è dotata di massima flessibilità, caratteristica di cui le aziende possono ora beneficiare anche nell’ambito della produzione su commessa.

20 settembre 2021


Oltre a robot, software e impianti, KUKA offre anche la produzione su commessa per processi di saldatura speciali e componenti in qualsiasi dimensione di lotto. A questo scopo, lo specialista dell’automazione ha ora ampliato il proprio parco macchine con un’innovativa cella di saldatura per la saldatura a frizione per attrito, la cell4_FSW (“Friction Stir Welding”). La saldatura a frizione per attrito rimescolamento apre soprattutto nuove possibilità per unire materiali che prima erano considerati saldabili solo in misura limitata: ad esempio, leghe di alluminio e rame ad alta resistenza.
La cella modulare facilita l’ingresso delle aziende nel mondo della Friction Stir Welding (FSW)

Sempre in movimento: la saldatura a frizione per attrito  come processo per la lavorazione in conto terzi

Il processo è richiesto ovunque i cordoni debbano essere molto ermetici e allo stesso tempo richiedano un’alta resistenza. Ad esempio, per i componenti strutturali nell’industria automobilistica o aerospaziale. Grazie alla struttura modulare della cella, KUKA può soddisfare quasi tutte le esigenze del cliente. La cell4_FSW ha la massima flessibilità per la produzione su commessa, e può anche essere configurata individualmente per le aziende che investono nella propria cella. Un ulteriore vantaggio: rispetto alla tecnologia con portali, la saldatura a frizione basata su robot è più flessibile e meno costosa.
Flessibile per la produzione su commessa: la cella Friction Stir Welding assicura cordoni di saldatura perfetti

Una cella compatta con ottime prestazioni

“Molti sono in grado di saldare i componenti piccoli. Ma pochissimi sono in grado di saldare quelli grandi”, dice Rainer Simanowski, responsabile dei servizi tecnologici presso KUKA. “La nostra cella di produzione è attrezzata in modo ideale per i componenti di grandi dimensioni, con due tavoli di lavoro di tre metri per uno e mezzo ciascuno. Abbiamo anche due opzioni per caricare la cella: tramite porte di sollevamento per i pezzi piccoli e porte pieghevoli che possono essere aperte su tutta la larghezza del tavolo di lavoro.” 
I componenti di grandi dimensioni possono essere portati nella cella attraverso due porte pieghevoli
Varietà dei prodotti e adattamento flessibile alle capacità di produzione: la cell4_FSW amplia la lavorazione in conto terzi

Il supporto di KUKA fin dall’inizio 

Le dimensioni contano, ma anche il know-how nello sviluppo di componenti e prodotti. Nell’ambito della produzione su commessa, KUKA fornisce supporto fin dall’inizio, assiste gli interessati nella scelta del giusto processo di saldatura e porta a termine gli ordini indipendentemente dal volume di produzione. La cell4_FSW amplia ora il portafoglio KUKA in questo settore: questo include già un ampio parco macchine per la saldatura Magnetarc e la saldatura ad attrito rotante, per l’utilizzo nella produzione in serie e di prototipi in qualsiasi dimensione di lotto.

Saldatura a frizione robotizzata

La saldatura a frizione è ideale come procedimento di giunzione per unire materiali in alluminio e rame: può produrre un giunto di testa o un giunto di saldatura sovrapposto. Un utensile rotante (“pin”) è guidato lungo le superfici di contatto dei pezzi in lavorazione da unire. Il calore necessario per la saldatura è generato dall’attrito. Il materiale lungo il cordone di saldatura è solo plastificato e non liquefatto. Questo è un enorme vantaggio quando viene utilizzato con materiali in alluminio: i cordoni sono privi di pori e crepe e quindi a tenuta di pressione e vuoto. “Con la nostra cella, rendiamo più facile l’accesso a questa tecnologia per le aziende di produzione”, dice Simanowski. “In modo economico, con un impianto flessibile che rende la saldatura a frizione interessante per qualsiasi dimensione di lotto.”

Economica, flessibile, facilmente accessibile per le aziende: la nostra cella di produzione rende la saldatura a frizione interessante per qualsiasi dimensione di lotto.

Rainer Simanowski, responsabile dei servizi tecnologici presso KUKA

Quando vale la pena di eseguire la lavorazione in conto terzi? 

 Le medie imprese in particolare beneficiano della lavorazione in conto terzi. Vi sosteniamo con tutte le domande riguardanti il processo di saldatura a frizione e vi forniamo un’offerta non vincolante.

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK e scopri KUKA"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie